Giungo a conclusione il percorso formativo, denominato “Addetto alla ristorazione” promosso dall’Istituto Religioso di Formazione ed Istruzione Professionale – I.R.F.I.P.

Il percorso è stato finanziato dalla Sezione Formazione Professionale della Regione Puglia nell’ambito dell’Avviso pubblico n. 1/2017 “Iniziativa sperimentale di inclusione sociale per persone in esecuzione penale” – Linea 1.

Il corso, finalizzato all’acquisizione della qualifica di “Addetto alla ristorazione”, ha coinvolto  10 persone detenute nell’Istituto di pena di Lucera (Fg).

Il progetto ha visto il coinvolgimento del “Consorzio Open”, Network nazionale con la finalità condivisa di combattere l’esclusione sociale e la recidiva di chi sta uscendo dal carcere e deve poter rientrare da cittadino nella comunità e nella piena legalità.

L’intervento formativo integrato proposto dall’I.R.F.I.P. si configura come un percorso composito ed integrato (presa in carico, orientamento, formazione ed accompagnamento), rivolto a persone in esecuzione penale ed ha come obiettivo generale quello di fornire un ampio servizio di supporto ai processi di inclusione sociale e lavorativa dei ristretti e di miglioramento della qualità della loro detenzione.

Il progetto si conclude con un convegno  il prossimo 22 maggio presso la casa circondariale di Lucera (Fg)

programma