Do Your MOB 2019 – 8^ edizione

4 Dicembre, Bologna

Oltre 100 partecipanti, professionisti della Formazione Professionale provenienti da tutta Europa, si sono incontrati a Bologna per parlare di mobilità internazionale.  Anche quest’anno DOYOURMOB, giunto alla sua 8^ edizione, ha richiamato l’attenzione di reti europee e i partner con cui Scuola Centrale Formazione collabora nel quadro di progetti di mobilità, partenariato strategico o cooperazione internazionale.

 

All’evento partecipa in modo consolidato lAgenzia Nazionale italiana Erasmus INAPP e dal 2015 la Direzione Generale Lavoro e Affari Sociali della Commissione Europea. DYM anche quest’anno è collegato alla European Vocational Skills Week ed ha affrontato il tema dellimpatto sociale della mobilità transnazionale ad integrazione di una riflessione che si sta dibattendo in questo momento storico sull’impatto dei sistemi di Istruzione e Formazione Professionale in Italia.

 

La conferenza si è aperta con il saluto di Patrizio Bianchi (Assessore a coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro della Regione Emilia Romagna): “Tutto il mondo delle scuole professionali vive di esperienze e oggi le esperienze non possono che essere portate al di fuori delle nostre mura della nostra scuola, della nostra città del nostro paese. Sostenere la mobilità transnazionale vuole dire avere una idea di scuola non più come luogo in cui trasferisci delle nozioni, ma come luogo in cui i ragazzi imparano a gestore la complessità, imparano a vedere la molteplicità delle esperienze umane. E allora viaggiare, attraversare mondi nuovi è un elemento fondamentale per avere una didattica che sia in grado di leggere non solo il presente, ma di attrezzarci per un futuro che per definizione sarà diverso dal passato”.

 

L’impatto sociale nel quadro della mobilità dell’UE significa anche misurare il “VALORE” sociale della mobilità stessa. Ciò può influenzare le scelte future per intraprendere nuove strategie e generare nuovi standard di qualità nell’ambito delle attività internazionali e di cooperazione.

 

La ricerca sull’impatto sociale nella mobilità, finanziata dai fondi del Ministero del Lavoro e presentata durante il DYM, è stata realizzata in collaborazione con AICCON, un centro studi dell’Università di Bologna. I progetti in esame nell’ambito di questa ricerca sono stati finanziati nell’ambito del programma Erasmus Plus 2014-2020 e nell’ambito di un canale specifico indirizzato ai cosiddetti “titolari di carta” a cui SCF è stato assegnato dal 2015. Sono stati presi in esame gli anni 2017, 2018, e 2019 (anni di realizzazione delle attività dei progetti Sportello, Sportello 2 e Sportello 3): in totale parliamo di 793 mobilità transnazionali.

scarica i materiali
Presentazione Pirozzi – Commissione EU Presentazione Grisoni-Trani INAPP Presentazione Tirati EFVET Presentazione Boetti – IFOA Intervento MICCOLIS – AICCON Presentazione Heino – OMINA slide Lidia Ruffa

 

video

Saluti di Patrizio Bianchi

 

Video testimonianze degli allievi SCF

L’esperienza ERASMUS PRO di Nicola Treccani AFGP

L’esperienza ERASMUS di Emanuele Giliberti

Foto Gallery

INCOMING Workshop – 3 Dicembre 2019, Bologna

DYM – 4 Dicembre 2019, Bologna