EAC/A02/2019 – ERASMUS  – ERASMUS+ SPORT / Partenariati di collaborazione

Al via il nuovo progetto finanziato dall’Unione Europea “ECEEME – European Early Chilhood Education Movement Experts” (AGREEMENT NUMBER 622642-EPP-1-2020-1-DE-SPO-SCP), che prevede l’organizzazione di training per operatori sportivi, per la promozione dell’attività motoria di base per la fascia d’età 0-6 anni. Obiettivo principale del training sarà sviluppare competenze per lo sviluppo degli schemi motori di base per i bambini.

durata

Il progetto ha durata di 30 mesi (01/2021 – 06/2023)

partner
  • Centro Sportivo Italiano (coordinatore di progetto),
  • Scuola Centrale Formazione (Italia)
  • KSB Rhein-Erft-Kreis (Germania)
  • IASIS (Grecia), SSF (Spagna)
  • BEST (Austria)
  • Agro Lider (Macedonia settentrionale).
contesto

Gli studi hanno dimostrano ampiamente i benefici della pratica sportiva sulla salute, le performance nell’apprendimento, nella prevenzione di malattie anche croniche, sul benessere psicologico, ecc. L’OMS ha individuato anche i livelli minimi giornalieri di attività fisica/movimento in base alle diverse fasce di età, da cui si evince che tempo dedicato diminuisce con il crescere della persona: dai 180 minuti giornalieri nella fascia 0-6 (con qualche differenziazione) ai 30 minuti degli adulti. Le politiche per un’educazione precoce di qualità evidenziano l’importanza di promuovere l’attività motoria. Tuttavia, i pochi dati disponibili ci restituiscono una fotografica diversa.

obiettivi

Lo schema generale del progetto include le seguenti azioni:

  1. Una fase preliminare di concettualizzazione/ricerca che prevede la raccolta delle buone pratiche
  2. Formazione dello staff delle strutture educative della prima infanzia (fascia 0-6) dei partner di progetto
  3. Implementazione di attività con i bambini (da gennaio 2022 a luglio 2022)
  4. Valutazione/revisione dei prodotti per la disseminazione, e traduzione per i principali di essi.

Dopo aver approfondito con alcune ricerche relative alle proposte esistenti per la fascia 0-6 anni d’età in ambito motorio e sportivo, i partner formuleranno una proposta formativa per gli allenatori per verificarne la validità e l’efficacia sul campo. Il lavoro di elaborazione del training formativo-sportivo verrà fatto in collaborazione. Successivamente ciascun partner adatterà il materiale e il corso nella propria lingua e per il proprio staff. In base a quanto emerso in ciascuno dei paesi partner, elaborata una proposta finale sintesi delle diverse esperienze.

Gli obiettivi specifici del progetto sono stati equamente distribuiti sulla base delle rispettive competenze dei partner:

  • particolare attenzione è stata rivolta Working Output – O1 di cui è responsabile il CSI: sulla base di una metodologia quantitativa e qualitativa, verrà concettualizzato un documento di ricerca analizzando gli studi più rilevanti e gli approcci pratici già esistenti su come rafforzare le abilità motorie di base e uno stile di vita sano e attivo dei bambini nel campo dell’educazione dell’infanzia primaria.

Impegno comune a tutte le organizzazioni partecipanti è quello di identificare il proprio contesto locale, regionale e nazionale sull’argomento al fine di collezionare delle best practices che verranno riassunte nel documento di ricerca di analisi finale.

La pubblicazione del documento è prevista per il prossimo mese di giugno sulla homepage del sito del progetto (in fase di costruzione) e sul sito istituzionale di tutte le associazioni partner.

  • Il documento fungerà da base per l’implementazione del Working Output – O2 in capo al partner tedesco KSB: verrà sviluppato un corso di formazione e relativi materiali di supporto per i professionisti che lavorano con fasce d’età 0-6 anni, target del progetto, aventi l’obiettivo di stimolare e rafforzare le loro competenze per implementare gli schemi motori di base dei bambini e incentivarli a sposare uno stile di vita sano e attivo.
  • Si proseguirà poi con la realizzazione di un percorso formativo internazionale comune in lingua inglese  (joint staff training); di sessioni formative che i partecipanti al percorso europeo (con il supporto delle organizzazioni sportive partner) che realizzeranno a favore dei propri colleghi; elaborazione di CURRICULA per la sperimentazione (almeno il 30% del curriculum stesso) di attività motorie con i bambini delle strutture educative coinvolte; raccolta di feedback (questionari di IASIS) e valutazione della formazione e dei materiali e supporti sviluppati per realizzarne una versione definitiva per la divulgazione finale. (Working Output – O3 in capo a SCF)
  • Valutazione della formazione dello staff, adattamento del training e produzione (in layout grafico) delle versioni definitive dei percorsi formativi. (Working Output – O4 )
  • Elaborazione di un documento di raccomandazione politica sull’importanza del rafforzamento delle abilità motorie di base e la promozione del benessere dei più piccoli attraverso l’attività motoria fin dall’infanzia. Anche questo prodotto sarà tradotto nelle lingue dei partner (Working Output – O5 di cui è responsabile il CSI)
Foto Gallery

Il primo meeting di progetto si è tenuto online il 23 febbraio 2021.

approfondimenti
Scarica il Flyer

Rassegna Stampa

Stadium su Avvenire 18 Febbraio 2021. L’Europa muove l’infanzia sportiva EECEME Erasmus+

contatti

Maria Lorenzini – lorenzini.m@scformazione.org – +39 3929352662

Rita Festi – festi.r@scformazione.org