GORES, Mobility Experience

GORES è una ricerca azione finanziata dalla Legge 40/87, promossa da Scuola Centrale Formazione, finalizzata all’applicazione del quadro metodologico ECVET (European Credit System for Vocational Education and Training) alle Mobilità Transnazionali di Giovani inseriti nei percorsi di qualifica e diploma professionali.

L’iniziativa è stata avviata in ottobre 2013 e si inserisce nel contesto delle iniziative pilota sull’applicazione degli strumenti ECVET alle mobilità transnazionali.

La sperimentazione ha visto:

  • l’uso degli strumenti europei ECVET messi a disposizione dalla Commissione Europea nel 2012 (Memorandum of Understanding, Learning Agreement, Personal Transcript);
  • la co-progettazione del piano di apprendimento in mobilità per profili professionali e per singolo beneficiario per risultati di apprendimento;
  • la messa a regime di strumenti di valutazione e autovalutazione dei risultati di apprendimento per ciascun percorso di mobilità;
  • la messa a regime di procedure validazione e riconoscimento agite in primo luogo dagli enti di invio.
Percorso operativo

Il percorso operativo dell’iniziativa GORES ha visto la realizzazione di diverse azioni di implementazione che si possono distinguere in 3 tipologie:

  • azioni di Coordinamento legate alla costituzione di gruppi di lavoro e di esperti che hanno contribuito alla riuscita della sperimentazione e al raggiungimento degli obiettivi prefissati;
  • azioni Diffusive (Eventi Moltiplicatori) caratterizzate da un forte coinvolgimento “istituzionale” e in particolare della condivisione degli obiettivi di GORES con le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia in prima battuta. Nel 2016 e nel 2017 GORES è stato implementato nel percorso di validazione e riconoscimento dei risultati di apprendimento in seno ai percorsi di qualifica delle regioni Marche e Liguria;
  • azioni di implementazione caratterizzate da percorsi di aggiornamento e formazione dello staff operativo coinvolto nella gestione delle attività di mobilità transnazionale e di tutoraggio dei flussi all’estero.
Obiettivi
  1. governare con maggiore efficacia i processi atti a “garantire la qualità” delle mobilità transnazionali attraverso una mirata progettazione didattica, e nel creare le condizioni affinché la mobilità possa diventare uno strumento di apprendimento riconosciuto all’interno dei percorsi di formazione professionale.
  2. rispondere con efficienza alle priorità europee e nazionali italiane in fatto di progetti mobilità, nello specifico in termini di valorizzazione e riconoscimento di competenze acquisite nei percorsi di mobilità ed uso degli strumenti ECVET, definendo percorsi e condizioni di riconoscimento reale dell’apprendimento avvenuto e dell’esperienza realizzata.
Aree di sviluppo

Per il raggiungimento degli obiettivi l’iniziativa GORES si sostanzia in 2 aree di sviluppo:

  1. l’area pedagogica che vede l’individuazione di risultati di apprendimento trasparenti e riconoscibili;
  2. l’area gestionale e organizzativa della mobilità che vede una maggiore e consapevole compartecipazione di soggetti differenziati (organizzazioni invianti, ospitanti, mondo datoriale, autorità competenti in materia di certificazione) chiamati a fare “RETE” e a contribuire in modo univoco all’INTEGRAZIONE della mobilità transnazionale nei percorsi di apprendimento formali da cui provengono i giovani beneficiari.
Prodotti

GORES HA GENERATO A OGGI

1.

La sottoscrizione di Memorandum of Understanding tra SCF, i suoi soci e diversi attori della mobilità che operano nei diversi paesi europei. Il MOU prodotto nell’ambito di GORES ha visto l’implementazione di un quadro per le responsabilità condivise, in cui ciascun contesto (inviante e ospitante) detiene un preciso ruolo nella realizzazione delle attività

2.

5 dispositivi di supporto alla compilazione del Learning Agreement e del Personal Transcript (Lettera, Strumento di Valutazione, Strumento di Autovalutazione, Diario di Mobilità, Dossier di Mobilità). Scuola Centrale ha pubblicato la raccolta degli strumenti con istruzioni sulla compilazione e corredati da esempi in “GORES: strumenti per la valorizzazione dei risultati di apprendimento in mobilità transnazionale” (2015)

Scarica

3.

Un Repertorio di 142 risultati di apprendimento tecnico/professionali acquisibili nelle esperienze di mobilità transnazionale, dotati di indicatori di valutazione e autovalutazione (9 profili dei percorsi regionali IeFP per le 2nde, 3rze, 4rte annualità)

4.

Una Guida ai servizi di mobilità transnazionale di Scuola Centrale Formazione (2016) per orientare gli enti soci invianti all’identificazione del fabbisogno educativo e a scelte consapevoli in termini di durata della mobilità, destinazione, tipologia di azienda ospitante, tipologia di attività preparatorie, ecc… .

Scarica

5.

Dopo 4 anni di sperimentazione degli strumenti ECVET applicati alle mobilità transnazionali SCF pubblica le Linee Guida “GORES”, un testo metodologico per la valorizzazione degli apprendimenti esperienziali acquisibili in percorsi di mobilità all’estero.
GORES costituisce un importante riferimento per la strategia di internazionalizzazione di Scuola Centrale Formazione.

Scarica