Pubblichiamo la lettera di missione di Ursula Von der Leyen indirizzata a Nicolas Schmit, commissario designato per l’occupazione e che presenta alle pagine 4 e 5 del documento le priorità da perseguire e sviluppare per quanto riguarda la politica occupazionale nei prossimi 5 anni.

10 settembre 2019

“Grazie all’esclusiva economia sociale di mercato in Europa, le persone che vivono nell’Unione europea beneficiano di alcuni dei più alti standard di protezione sociale e benessere del mondo. Il miglioramento delle condizioni di lavoro, degli standard di vita e dell’accesso alle opportunità fa parte della nostra missione fondante ed è importante oggi come non mai.
Allo stesso tempo, la crisi economica e finanziaria ha avuto un impatto duraturo e profondo sulla nostra società e sulla vita degli europei. Ha messo in luce lacune nei nostri sistemi sociali e assistenziali e ha lasciato troppe persone bloccate senza lavoro o protezione adeguata. L’occupazione è ora a livelli record e la disoccupazione continua a calare, anche se è sproporzionatamente alta in alcune regioni e per i giovani. C’è ancora molto lavoro da fare per affrontare alcune delle questioni messe a nudo dalla crisi in un momento in cui le nostre società, economie e mondo del lavoro stanno subendo trasformazioni più profonde.

Il tuo compito nei prossimi cinque anni è rafforzare la dimensione sociale dell’Europa e garantire che coloro che lavorano siano sostenuti per guadagnarsi da vivere e quelli senza lavoro siano supportati per trovare un lavoro e acquisire le competenze di cui hanno bisogno. Al centro di ciò c’è la necessità di dignità, equità e prosperità per gli europei.

      • Il nostro strumento migliore per realizzare questo è il pilastro europeo dei diritti sociali e i suoi 20 principi. Voglio che sviluppiate un piano d’azione per attuare il pilastro, lavorando a stretto contatto con gli Stati membri e rispettando pienamente il principio di sussidiarietà.
      • Dobbiamo garantire che il lavoro paghi e garantisca una vita dignitosa. È necessario presentare uno strumento giuridico per garantire che ogni lavoratore nella nostra Unione abbia un salario minimo equo. Questo può essere impostato attraverso contratti collettivi o disposizioni legali, a seconda delle tradizioni di ciascun paese.
      • Condizioni di lavoro dignitose, trasparenti e prevedibili sono essenziali per il nostro modello economico. Voglio che tu segua da vicino e faccia rispettare la normativa UE esistente in questo settore e cerchi modi per migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori della piattaforma.
      • Dovresti contribuire alla progettazione di un sistema europeo di riassicurazione delle indennità di disoccupazione per proteggere i nostri cittadini e ridurre la pressione sulle finanze pubbliche durante gli shock esterni, lavorando a stretto contatto con il Commissario per l’economia.
      • Dovresti aiutare a stabilire e sostenere il lavoro della nuova Autorità europea del lavoro.
      • È necessario promuovere il dialogo sociale e impegnarsi con le parti sociali a livello dell’UE in tutte le nostre priorità.
      • Voglio che tu assicuri che sfruttiamo al massimo il potenziale del futuro Fondo sociale europeo +. Dovrebbe essere operativo dal primo giorno e contribuire a creare occupazione, migliorare la produttività sul lavoro e migliorare la mobilità dei lavoratori.
      • Dovresti collaborare strettamente con gli Stati membri per rafforzare i sistemi di protezione sociale in Europa, in particolare utilizzando il semestre europeo per monitorare i progressi e identificare le aree da migliorare.
      • Dobbiamo fare di più per offrire ai bambini e ai giovani le cure, l’educazione e le opportunità di cui hanno bisogno. Dovresti rafforzare la garanzia per i giovani e guidare il lavoro sullo sviluppo di una garanzia europea per l’infanzia come strumento per combattere la povertà e garantire ai bambini l’accesso ai servizi di base.
      • Condurrai il lavoro sull’implementazione e l’aggiornamento della nostra genda delle competenze, concentrandoti sull’identificazione e il riempimento delle carenze di competenze e il sostegno al riaccendimento come parte della giusta transizione. Dovresti esplorare l’idea di account di apprendimento individuali per le persone di età lavorativa, consentendo agli adulti di accumulare diritti di formazione e di utilizzarli per una formazione di qualità garantita.

 

approfondimenti
Ursula Von der Leyen’s mission letter to Nicolas Schmit