I risultati del progetto di mobilità pilota per l’istruzione e la formazione professionale (IFP) in Africa (EAC / S34 / 2018) sono stati pubblicati. La Commissione europea conferma il suo impegno a investire in giovani, istruzione e competenze.

Il progetto SAAM (Supporting Alliance for African Mobility), guidato dal centro di formazione professionale spagnolo SanViator e coordinato dall’organizzazione di mobilità spagnola, l’Associazione Mundus, ha ricevuto 4 milioni di euro.

SAAM (parola in “afrikaans” che significa INSIEME) coordina 32 organizzazioni di IeFP in 8 Stati membri dell’UE (Belgio, Francia, Germania, Grecia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna) e 17 paesi africani (Angola, Benin, Capo Verde, Eritrea, Camerun, Costa d’Avorio, Kenya, Liberia, Malawi, Nigeria, Senegal, Sudan, Tunisia, Ciad, Mali, Burkina Fasso e Gabon). Questa eccezionale collaborazione riunisce una vasta rete di centri di formazione professionale, organizzazioni di formazione non formale, ONG e organizzazioni ombrello europee, a cui aderisce anche Scuola Centrale Formazione.

SAAM mira a supportare la mobilità degli insegnanti e degli studenti dell’IeFP in una vasta gamma di discipline. Questa alleanza mira allo sviluppo di nuovi programmi, metodologie, tecnologie e gestione e mira a possibili strutture per il rafforzamento delle mobilità tra Africa ed Europa utilizzando la formazione di studio del lavoro e l’acquisizione di conoscenze sull’internazionalizzazione, strumenti di trasparenza e percorsi formativi.

Per 40 mesi, 70 insegnanti europei, 135 insegnanti africani e oltre 300 studenti africani viaggeranno tra i due continenti. Le attività di SAAM iniziano a gennaio 2020.

video

approfondimenti

 

Flyer – Sintesi progetto SAAM
Foto Gallery

First meeting of SAAM – Supporting Alliance for African Mobility

(10th, 11th and 12th of February in Brussels)

contatti

Rita Festi – festi.r@scformazione.org