Il progetto “RAEE in Carcere” sul recupero dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche e Elettroniche è piaciuto alla giuria europea che ha promosso in finale il progetto in corsa per il premio “Settimana europea della riduzione dei rifiuti”. Quindi in bocca al lupo al nostro associato Cefal, e alle reti di cui SCF fa parte: Orius e Open.
L’obiettivo del progetto “RAEE in Carcere” è quello di promuovere l’inclusione socio-lavorativa di persone svantaggiate in esecuzione penale o reduci dal carcere, per le quali si rende necessario un accompagnamento competente e in raccordo con il territorio, che ne favorisca il pieno rientro nella legalità e nella vita civile della comunità. Per questo, in collaborazione con le istituzioni, il progetto promuove il coinvolgimento attivo dell’economia sociale e l’alleanza con il sistema profit territoriale, a sostegno della continuità delle iniziative e della valorizzazione dell’impegno sociale delle imprese.
Per saperne di più visita il sito del progetto RAEE in Carcere