Transizione istruzione, formazione, lavoro

Accordo tra Governo e Regioni su alternanza scuola-lavoro e apprendistato di I livello

La sperimentazione del sistema di formazione duale, previsto dal Jobs Act, assegna a Italia lavoro il compito di costituire e/o rafforzare i servizi di orientamento e placement dei centri di formazione professionale. Lo stabilisce l’Accordo siglato il 24 settembre tra Governo, Regioni e Province autonome per sperimentare, nel biennio 2015-2017, l’apprendistato per il conseguimento di un titolo di studio – qualifica e diploma professionale o di alta formazione e ricerca – e i percorsi di alternanza scuola-lavoro.

In accordo con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Italia Lavoro sta predisponendo un avviso pubblico per selezionare i centri di formazione professionale, dove verranno sperimentati gli standard di qualità all’interno dei servizi di orientamento e placement.

I centri potranno contare, per la costituzione e qualificazione dei propri servizi, sull’assistenza tecnica di Italia Lavoro, che sarà impegnata a predisporre e realizzare una campagna informativa rivolta ai diversi soggetti del mercato del lavoro per promuovere l’attivazione di contratti di apprendistato di 1° livello e di percorsi di alternanza scuola-lavoro.

Inoltre le azioni di assistenza tecnica definite dall’Accordo, prevedono un impegno di Italia Lavoro a supporto dei centri di formazione professionale per l’organizzazione dei servizi di orientamento e placement, per l’erogazione di percorsi formativi per gli operatori, per l’attivazione di contratti di apprendistato di 1° livello e di percorsi di alternanza scuola lavoro.

Tratto da Italialavoro.it