Come annunciato dalla Presidente della Commissione Ursula von der Leyen nel suo discorso sullo Stato dell’Unione (Dic 2021), il 2022 appena iniziato è l’anno Europeo dedicato ai giovani e sarà incentrato sul ripristino di prospettive positive per i giovani europei che hanno subito conseguenze negative dall’impatto della pandemia, come conferma anche lo studio pubblicato da Eurofund a novembre 2021.

Dedicare il 2022 ai giovani significa di fatto intraprendere maggiori sforzi per includere le priorità dei giovani nei settori politici pertinenti dell’UE e a tutti i livelli del processo decisionale dell’Unione.

Le opportunità per i giovani in Italia, con la Legge di Bilancio per il 2022 che ha stanziato 5 milioni di euro per a favorire la partecipazione dei giovani ad iniziative nazionali ed europee, sono molteplici:

– l’istituzione di un fondo per il finanziamento di progetti per la prevenzione e il contrasto delle dipendenze comportamentali e da sostanze (circa 2 milioni di euro annui, 2022 e 2023).
– la proroga del Bonus prima casa under-36
– il nuovo bonus affitto
– il bonus Cultura (o 18App

Prosegue l’implementazione di Garanzia Giovani  per l’inserimento lavorativo dei NEET.

approfondimenti